Disperso

Antico luogo vivo d’essenza

Marina tonda aria di casa

Smussate pietre a ritmo universale

Dal millenario uomo

La perfezione come d’incanto

In sensi riempiti

Frammista felice tristezza

Vivo quest’attimo tramonto

Note vanno d’inesperienza passata

Natura imperiosa deforma in mare

Un tuffo, esplodo in energia

Che sfuma animale nella natura circostante

Euforia, stanchezza

E’ ciò che solo-mente sono s’accoccola negl’angoli di confortevole liquida maternità pietrificata.

Disperso

Versione originale

Antico borgo che vive d’essenza

l’essenziale della vita

Aria fresca marina, rotonda, amica, di casa

Pietre millenarie appena smussate

dall’opera d’uomini col ritmo dell’universo,

anch’essi di molecole millenarie fatti.

La perfezione come d’incanto

I sensi simultaneamente riempiti

Felicità mista a tristezza in perfetto equilibrio.

Colgo così l’attimo, al tramonto,

una musica va e mi riporta l’inesperienza

delle enormi difficoltà di gioventù.

Natura imperiosa deforma in mare

Nuoto al massimo delle forze

L’energia animale sfuma nella natura circostante.

Euforia e stanchezza.

E’ ciò che solo-mente sono s’accoccola negl’angoli di confortevole liquida maternità pietrificata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>